Ambasciata – Commemorazione per il centenario dell’ingresso dell’Italia nella prima Guerra Mondiale.

MELBOURNEPUNTOIT.COM – The Italian NewsPaper of Melbourne –

CANBERRA. Si è svolta oggi presso l’ Australian War Memorial di Canberra la cerimonia ufficiale per la commemorazione del Centenario dell’ingresso dell’Italia nella prima Guerra Mondiale.  L’Ambasciatore d’Italia, S. E. Pier Francesco Zazo, accompagnato dall’Addetto per la Difesa Col. Antonio Coppola e da funzionari dell’Ambasciata ha presenziato alla cerimonia nella quale è stata  deposta una corona di fiori alla memoria dei molti soldati che hanno perso la vita durante il conflitto. 

Alla cerimonia, che si è svolta alla Tomba del Milite Ignoto, erano presenti inoltre i rappresentanti australiani del Dipartimento degli Affari Esteri, del Dipartimento della Difesa, del Dipartimento dei Veterani e dell’Australian War Memorial. .

Il 24 maggio 1915 l’Italia entrò nel Primo Conflitto Mondiale al fianco delle Potenze dell’Intesa (Francia, Gran Bretagna e Russia) e contro gli Imperi centrali (Germania, Impero Austro-ungarico, Impero ottomano). Per l’Italia, come per l’Australia, il primo Conflitto Mondiale segnò un momento fondante per la Nazione. Esso portò al completamento dell’Unità d’Italia, processo iniziato con il Risorgimento, attraverso l’unione all’Italia delle Terre irredente ancora sotto il controllo dell’Impero Austro-ungarico, e in particolare delle città di Trento e di Trieste.. .

Il conflitto costò all’Italia 650.000 morti tra soldati e civili. A tutti costoro che hanno dato la vita per la Patria – ha ricordato l’ambasciatore nel suo toccante discorso – va oggi il nostro ricordo, e così esso va ai valorosi soldati australiani, nostri alleati, caduti nel corso di quel conflitto. (Andrea Buonaguidi)

commemorazione ambasciata canberra

———- ♦ ——— אמת ——— ♦ ———-

MELBOURNEPUNTOIT.com – The Italian NewsPaper of Melbourne

(Please Note: Melbourne Puntoit is not affiliate to any government agency, institution and/or committee and do not receive or use any public funds, neither Italians or Australian. It takes time to manage this website, If our contents have been in any way useful to you please consider making a small donation).

Source: (Media Release Ambasciata)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Receive our NewsLetter

Check your email and confirm the subscription