26 Gennaio, Keep Calm oggi e’ Australia Day

MELBOURNEPUNTOIT.COM – The Italian NewsPaper of Melbourne –

imageSrc.adapt.687.medium

Oggi 26 gennaio si celebra l’Australia Day, festa nazionale dell’Australia, istituita per ricordare il primo insediamento europeo con lo sbarco della First Fleet avvenuto a Port Jackson, nella Baia di Sydney, il 26 gennaio del 1788. Questa giornata ha un significato speciale e rappresenta per tutti gli australiani un’opportunità per riunirsi e celebrare il proprio paese e la propria cultura. Una giornata in cui si riflette sulle conquiste della nazione e su come rendere ancora migliore il paese in futuro.

Molte persone hanno un giorno libero a lavoro e ne approfittano per fare un barbecue (o barbie come viene chiamato nello slang australiano) o un pic-nic al parco, per fare shopping, per giocare o per seguire gli eventi sportivi. In alcune località, come per esempio Lake Burley Griffin si tengono spettacolari fuochi d’artificio. A ciò si aggiunga l’assegnazione degli Australian of the Year Awards, ossia premi nazionali molto prestigiosi per quegli australiani che si sono distinti per gli eccezionali meriti conseguiti in favore del paese o della comunità. In alcune città si svolgono anche cerimonie per dare il benvenuto nel paese a quegli immigrati a cui è stata concessa la cittadinanza, in un clima ufficiale ma al contempo festoso.

Le origini storiche di questa festa risalgono al 26 gennaio 1788, la prima flotta di 11 navi partita dalla Gran Bretagna giungeva a Port Jackson, nome originario, dato dal capitano James Cook all’attuale porto di Sydney che oggi è noto per la presenza del Sydney Opera House e del Sydney Harbour Bridge. La prima flotta era sotto la guida del Capitano Arthur Phillip, che in quel luogo stabiliva la colonia del New South Wales, la prima colonia penale in Australia. Il 26 gennaio del 1808 era stato festeggiato come il “First Landing Day” o “Day Foundation”.
Trent’anni dopo l’arrivo della prima flotta, nel 1818 l’allora governatore dell’Australia aveva ordinato un saluto con 30 colpi di cannone, ospitando una cena di gala alla Government House e concedendo un giorno di vacanza agli impiegati governativi.
Negli anni successivi, anche agli impiegati di banca e di altre organizzazioni veniva concessa una vacanza. E nei decenni a seguire, le corse di cavalli e le regate diventarono le manifestazioni più popolari del 26 gennaio.

Nel 1838 il Foundation Day diventava la prima festa pubblica australiana, rappresentando anche l’occasione per le prime celebrazioni pubbliche della fondazione dell’Australia. Le coste del porto di Sidney erano affollatissime per assistere allo spettacolo pirotecnico organizzato per l’occorrenza.
A partire dal 1888, il giorno 26 gennaio divenne celebre come “Anniversary Day”, e fu celebrato in tutte le colonie fatta eccezione per Adelaide. Nello stesso anno il centenario dell’arrivo della prima flotta venne festeggiato con cerimonie, mostre, banchetti, fuochi d’artificio e lo scoprimento della statua dedicata alla regina Vittoria
Dal 1935, la data del 26 gennaio venne riconosciuta come “Australia Day” in tutti gli stati, tranne che nel Nuovo Galles del Sud, dove ancora veniva considerata “Anniversary Day”. Nel 1938, si tennero le prime celebrazioni su larga scala che comprendevano anche una rievocazione dello sbarco della Prima Flotta, che però non faceva alcun riferimento allo status di prigionia di molti dei passeggeri di queste navi. La rievocazione includeva però “l’allontanamento” di un gruppo di aborigeni. Poco prima delle celebrazioni, un gruppo di attivisti aborigeni organizzo’ una “Giornata di lutto”, per promuovere una campagna per la cittadinanza e la parità dei diritti per gli aborigeni.

A partire dal 1946, la giornata del 26 gennaio è divenuta l’ Australia Day in tutti gli Stati, tuttavia il giorno festivo slitto’ al lunedì più vicino al 26 gennaio per avere un “long weekend”. Dal 1994, il giorno festivo Australia Day è ritornato ad essere il 26 gennaio in tutti gli Stati e i territori del Paese. (Lucia Barbera)

———- ♦ ——— אמת ——— ♦ ———-

MELBOURNEPUNTOIT.com – The Italian NewsPaper of Melbourne

(Please Note: Melbourne Puntoit is not affiliate to any government agency, institution and/or committee and do not receive or use any public funds, neither Italians or Australian. It takes time to manage this website, If our contents have been in any way useful to you please consider making a small donation).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Receive our NewsLetter

Check your email and confirm the subscription